Il teatro e le leggi dell'organicità

Roberto Ciancarelli, Stefano Ruggeri

Il teatro e le leggi dell'organicità

Antologia di fonti e studi


Ricerche 8
Uscito il 12/2005
160 pagine
Isbn: 9788875271267
Aree: Teatro
Keyword: Storia, teorie e monografie

 


 


 


 


 


Questo libro esplora un tema chiave del dibattito teatrologico contemporaneo: l’uso dei principi scientifici e delle sapienze che regolano la creazione artistica “organica”. A partire dalle origini della riflessione moderna sull’organicità, in particolare con gli scritti di Goethe e le rielaborazioni di Ėjzenštejn dell’Analisi della Bellezza di Hogarth, con la definizione dei rapporti tra il paradigma della spirale e il modello della sezione aurea, il testo delinea un profilo essenziale della ricerca novecentesca, documentato dagli scritti e dalle sperimentazioni artistiche dei grandi Maestri del Teatro e della Danza. Ricerche che incorporano le creazioni coreografiche e le serie di Fibonacci, le spirali logaritmiche e le teorie del montaggio, integrando esperienze e conoscenze teoriche in un’esemplare combinazione di arte e scienza.


Roberto Ciancarelli insegna Storia del Teatro e dello Spettacolo e Storia della Danza e del Mimo all’Università di Roma La Sapienza. È specialista di storia della scena tra Rinascimento e Barocco e ha pubblicato tra gli altri: Il progetto di una festa barocca, Alle origini del teatro Farnese di Parma (1987), e l’edizione di Il Solimano (1992).


Stefano Ruggeri si è laureato in Arti e Scienze dello Spettacolo con una tesi su La nozione di organicità nella riflessione teatrale novecentesca che ha vinto il Premio Dams 2005. Collabora all’attività teatrale di Cathy Marchand del Living Theatre.

Indice


Presentazioni: La “divina continuità” e le leggi del teatro di Roberto Ciancarelli; Organicità artificio della natura di Stefano Ruggeri;


Parte Prima: La Definizione della forma organica Johann Wolfgang Goethe. Studio da Spinoza Johann Wolfgang Goethe. L’esperimento come mediatore tra oggetti e soggetto Johann Wolfgang Goethe. Come si può applicare agli esseri organici il concetto: bellezza è perfezione con libertà Sergej Michajlovič Ejzenštejn. Organicità e immaginità Sergej Michajlovič Ejzenštejn. Organicità e pathos.


Parte Seconda: La Sperimentazione della forma organica Fonti e Studi Ferdinando Taviani. La forma organica Marco De Marinis. Rifare il corpo Mirella Schino. La nascita della regia teatrale Ivo Bomba. La magnifica tortura Roberto Rini. Il mistero vivente. Organicità e impulsi nella ricerca di Grotowski Nancy Lee Ruyter. Genevieve Stebbins teorica, educatrice, artista della scena Sally R. Sommer. Loie Fuller, la fata della luce Isadora Duncan. La danza e la sua ispirazione: scritto nella forma di un antico dialogo greco Suzanne Shelton. Lo spettacolo dell’Oriente: Ruth St. Denis.


Guida Bibliografica.


Altri libri dell'area Teatro:


Altri libri con la keyword Storia, teorie e monografie:


Prossime uscite
next
Fare radio
Di Marta Perrotta
Formati, programmi e strategie per la radiofonia digitale
19.00 €
Ordinabile
via email
disponibile dal 19/10/2017
Formati, programmi e strategie per la radiofonia digitale
Il mestiere della regia
Di Katie Mitchell. A cura di Federica Mazzocchi
La lezione di una grande artista del teatro contemporaneo
22.00 €
Ordinabile
via email
disponibile dal 9/11/2017
La lezione di una grande artista del teatro contemporaneo
prev
Avvisi ai naviganti
Raccontare a fumetti - Introduzione
12/10/2017 -

 

Creare è senza dubbio una delle principali peculiarità umane. Un istinto primario, una necessità irrinunciabile, che nasce dal bisogno di immortalità. Dall’impossibilità di accettare la nostra finitezza, il nostro limite più profondo. Per questo facciamo figli, erigiamo cattedrali, costruiamo città, realizziamo opere d’arte. Per restare. Per esserci anche oltre di noi. Per superare i limiti che la natura ci impone. E creare è sempre un atto d’amore.