La musica registrata

Ernesto Assante, Federico Ballanti

La musica registrata

Dal fonografo alla Rete e all'mp3. La nuova industria musicale


Ricerche 3
Uscito il 10/2004
128 pagine
Isbn: 9788875271657
Aree: Musica

 


 


 


Questo libro ricostruisce in modo essenziale la storia della “cattura”, della registrazione e della diffusione della musica. Un percorso raccontato a partire dalle innovazioni tecnologiche che, dall’invenzione del fonografo all’uso del vinile, dell’mp3 e del file sharing internettiano hanno formato il nostro modo di ascoltare e fruire la musica. Un’analisi puntuale delle interazioni tra la musica e i media, dal connubio con la radio alla musica “guardata” di cinema e televisione fino all’“effetto Napster”. È un testo che unisce il taccuino del giornalista al saggio accademico, la descrizione tecnica dei supporti utilizzati alla riflessione del critico sulla “riproducibilità tecnica” della musica contemporanea. In tre parti dedicate rispettivamente alle tecnologie di registrazione e alla storia dell’industria discografica, alla riproduzione e alla diffusione della musica e, infine, alla musica digitale e al suo rapporto con Internet, il testo fornisce una ricostruzione dettagliata degli strumenti, dei fenomeni e dei miti che hanno reso l’industria discografica e il consumo musicale quelli di oggi, fornendo al lettore indicazioni e ipotesi anche sul più probabile “domani” della registrazione e della diffusione musicale.


Ernesto Assante è critico musicale e giornalista di “la Repubblica. Autore di programmi musicali per radio e televisione, ha scritto con Gino Castaldo Blues, jazz, pop, rock. Il Novecento americano (Einaudi, 2004) ed è docente di Teoria e tecnica dei nuovi media all’Università di Roma La Sapienza.


Federico Ballanti, a lungo discografico per alcune major italiane, è giornalista e critico musicale di “Ciao 2001  e direttore di “Rock Magazine”. Insegna Discipline dello Spettacolo all’Università di Roma La Sapienza.

Indice


Introduzione: La conquista del suono; Capitolo Primo: Le tecnologie di registrazione e l'industria discografica; Capitolo Secondo: Riproduzione e diffusione della musica; Capitolo Terzo: Musica digitale e Internet.


Prossime uscite
next
Fare radio
Di Marta Perrotta
Formati, programmi e strategie per la radiofonia digitale
19.00 €
Ordinabile
via email
disponibile dal 19/10/2017
Formati, programmi e strategie per la radiofonia digitale
Il mestiere della regia
Di Katie Mitchell. A cura di Federica Mazzocchi
La lezione di una grande artista del teatro contemporaneo
22.00 €
Ordinabile
via email
disponibile dal 9/11/2017
La lezione di una grande artista del teatro contemporaneo
prev
Avvisi ai naviganti
Raccontare a fumetti - Introduzione
12/10/2017 -

 

Creare è senza dubbio una delle principali peculiarità umane. Un istinto primario, una necessità irrinunciabile, che nasce dal bisogno di immortalità. Dall’impossibilità di accettare la nostra finitezza, il nostro limite più profondo. Per questo facciamo figli, erigiamo cattedrali, costruiamo città, realizziamo opere d’arte. Per restare. Per esserci anche oltre di noi. Per superare i limiti che la natura ci impone. E creare è sempre un atto d’amore.