The dark side

Paolo Braga, Giulia Cavazza, Armando Fumagalli

The dark side

Bad guys, antagonisti e antieroi del cinema e della serialita contemporanei


Ricerche 28
Uscito il 04/2016
128 pagine
Isbn: 9788875273187

 


 


 


 


 


 


Miranda nel Diavolo veste Prada, Christof in The Truman Show, Commodo nel Gladiatore, Fletcher in Whiplash, Frank Underwood in House of Cards... ad accomunare questi personaggi è l’efficacia del “cattivo”, del “lato oscuro”: stanno lì a dimostrare che la sfera del negativo ha acquisito sempre maggiore spazio nella drammaturgia cinematografica e televisiva. Ed è proprio sui modi di raccontare il male sul grande e sul piccolo schermo che si incentra The dark side, andando a riempire il vuoto editoriale lasciato dai principali manuali di storytelling, che all’argomento dedicano pochissimo spazio.
Evidenziando le differenze fra i vari tipi di “cattivo” e soffermandosi sul lavoro creativo alla base della sua costruzione narrativa, gli autori usano la pista del negativo come una chiave di lettura per analizzare il cinema e la serialità televisiva contemporanei. In particolare, il primo saggio analizza le funzioni dell’antagonista e la nascita di eroi più complessi, mentre il secondo indaga la trasformazione dell’antagonista in alcuni film recenti; il terzo e il quarto invece ricorrono a dei case studies per analizzare rispettivamente il lato negativo dell’eroe nei film d’animazione e il fascino dell’antieroe nelle serie Breaking Bad, In Treatment, Mad Men, House of Cards.



Paolo Braga, ricercatore e docente di Scritture per il cinema e la televisione all’Uni- versità Cattolica di Milano, ha insegnato anche alla Luiss Business School e alla Scuola Nazionale di Cinema. Il suo volume più recente è Parole in azione. Forme e tecniche del dialogo cinematografico (Franco Angeli 2014), pubblicato anche in inglese (Words in Action, Peter Lang 2015).
Giulia Cavazza, laureata in Lettere presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, è specializzata nello studio della narrazione cinematografica.
Armando Fumagalli, ordinario di Teoria dei linguaggi all’Università Cattolica di Milano, ha fondato e dirige il Master in International Screenwriting and Production presso la stessa Università, dove insegna anche Storia e linguaggi del cinema internazionale. Consulente di sceneggiatura per Lux Vide, ha diretto ricerche per Rai e Mediaset. Ha scritto vari libri, tra cui Creatività al potere. Da Hollywood alla Pixar passando per l’Italia (Lindau 2013).


Leggi qui la recensione di Matilde Quarti per Panorama.it


Qui l'articolo di Paolo Martini su Sette - Corriere della Sera del 17 giugno 2016


Questo il link per leggere la recensione di Andrea Coco di Leggere:tutti


Leggi qui la recensione di Filippo Baracchi di Close Up.


Leggi qui l'intervista a Armando Fumagalli su ilsussidiario.net


Leggi qui la recensione di Antonio Napolitano di Roar Magazine


Leggi qui la recensione di Alvise Losi di Libero.


Prossime uscite
next
Fare scuola con l’arte - Regole/Trasgressioni
Il racconto di 4 percorsi didattici realizzati con l'uso di linguaggi artistici
10.00 €
Ordinabile
via email
disponibile dal 21/9/2017
Il racconto di 4 percorsi didattici realizzati con l'uso di linguaggi artistici
Raccontare a fumetti
Di Stefano Santarelli
Il linguaggio dei comics dall’idea al disegno
15.00 €
Ordinabile
via email
disponibile dal 5/10/2017
Il linguaggio dei comics dall’idea al disegno
prev
Avvisi ai naviganti
Chi era Stella Adler?
20/09/2017 -

 

Donna eccezionale, dal talento innato e dalla personalità magnetica, Stella Adler è stata la più grande insegnante di recitazione del XX secolo. Ha formato generazioni di attori, tra cui Marlon Brando, Robert de Niro, Elizabeth Taylor e Judy Garland; nel 2000 Howard Kissel ha raccolto gli appunti e le registrazioni delle lezioni di Adler e li ha riuniti, creando l’Arte della recitazione.