La Dream Society

Rolf Jensen
Traduzione di Rossella Muratore

La Dream Society

Dalla società  dell'informazione alla Società della narrazione. Perché il futuro sarà dei creatori di storie


Ricerche 23
Uscito il 11/2011
128 pagine
Isbn: 9788875272111
Aree: Media, Varia
Keyword: Professioni, Storia, teorie e monografie

 


 


 


 


Già alla fine dello scorso millennio, quando Jensen ha pubblicato questo libro, oggi tradotto in dieci lingue e diventato un cult, la tendenza era chiaramente avvertibile. Stavamo passando dalla Società dell’informazione a quella della narrazione.


Un famoso ministro di questo Paese ha detto che “con la cultura non si mangia”. Figuriamoci cosa penserebbe di questo libro che sostiene che nel nostro secolo si mangerà solo con la narrazione, inventando storie e vendendo sogni. Più precisamente, sostiene Jensen, si venderanno solo i prodotti capaci di incarnare un sogno, in quanto le merci non verranno acquistate tanto per la loro qualità intrinseca quanto perché capaci di evocare nel consumatore sentimenti, emozioni e anche pensieri razionali positivi e coinvolgenti.


Vi ricordate la storiella per cui nessuno potrebbe pensare di vendere il ghiaccio agli esquimesi? Nella Dream Society questo sta avvenendo: blocchi di ghiaccio polare vengono comprati e venduti nei paesi scandinavi solo perché hanno 2500 anni di vita. Sarebbero cioè coevi alla grande civiltà dell’antico Egitto e per questo motivo vengono ridotti in cubetti e serviti con grande successo come “l’aperitivo dei faraoni”. Gli scandinavi pagano per bere non tanto un aperitivo col ghiaccio, quanto un’emozione, un sogno.


In questo saggio sull’economia del futuro, Jensen evidenzia la necessità per il mercato di aprirsi alla gestione di beni soltanto apparentemente non commercializzabili: i sentimenti, le emozioni, le storie, la cui importanza supererà di gran lunga il valore intrinseco dei singoli prodotti materiali. La Società dei sogni modificherà le strutture gestionali interne delle imprese, trasformando il lavoro dei dipendenti, ma soprattutto avrà bisogno di creatori di storie, di chi lavorerà sull’immaginario collettivo del consumatore per rendere appetibile un qualsiasi prodotto uguale a tanti altri. Saranno i narratori (scrittori, drammaturghi e sceneggiatori) che, dopo decenni di frustrazioni, troveranno così finalmente il modo di conciliare sogni, arte e produttività.


Rolf Jensen, noto economista danese, è direttore del Copenhagen Institute for Future Studies. È inoltre consigliere dell’assemblea del Future Council of the Conference Board e consulente di decine di società e agenzie governative. Le sue pubblicazioni più note sono The Dream Society – bestseller tradotto in dieci lingue –, Heartstorm, The Futuremakers.


Altri libri dell'area Media:


Altri libri dell'area Varia:


Altri libri con la keyword Professioni:


Altri libri con la keyword Storia, teorie e monografie:


Prossime uscite
next
Fare un film
Di Roberto Farina
...ma anche tv, spot e video per il web. Il racconto del ciclo produttivo di un audiovisivo, dall'ideazione alla realizzazione alla distribuzione
15.00 €
12,75 €
Prodotto non
disponibile
disponibile dal 29/3/2018
...ma anche tv, spot e video per il web. Il racconto del ciclo produttivo di un audiovisivo, dall'ideazione alla realizzazione alla distribuzione
Il videogioco
Di Lorenzo Mosna. Prefazione di Gianni Canova
Storia, forme, linguaggi, generi. Per conoscere il nuovo medium che ha conquistato il mondo
15.00 €
Ordinabile
via email
disponibile dal 8/3/2018
Storia, forme, linguaggi, generi. Per conoscere il nuovo medium che ha conquistato il mondo
La danza e la sua storia
Di Valeria Morselli
Valenze culturali, sociali ed estetiche dell’arte della danza in Occidente Volume I Dalle civiltà greca e romana al XVII secolo
23.00 €
Ordinabile
via email
disponibile dal 22/2/2018
Valenze culturali, sociali ed estetiche dell’arte della danza in Occidente Volume I Dalle civiltà greca e romana al XVII secolo
prev
Avvisi ai naviganti
"Fare scuola con l'arte": la lettera di un'insegnante
19/02/2018 -

 

Riceviamo e volentieri pubblichiamo la lettera della docente Luisanna Ardu dell'Istituto Comprensivo "Randaccio-Tuveri-Don Milani" di Cagliari:

«Il libro mi è piaciuto moltissimo, mi fa pensare che la scuola che "ci piace" c'è ed è viva. Le quattro esperienze raccontate sono così coinvolgenti che dovrebbero essere lette soprattutto dalle giovani e future maestre affinché possano ispirarsi per attuare nelle loro classi didattiche coinvolgenti e significative. Infatti ne ho regalato una copia alla mia tirocinante.  

Quando ero giovane incappai nella lettura de Il paese sbagliato, di Mario Lodi... fu una lettura illuminante che mi aiutò a costruire situazioni simili nelle mie classi, insomma mi ispirai (con molta modestia, per carità!) agli insegnamenti del Maestro. Ecco, il racconto delle quattro esperienze didattiche, letto ora che ho più di trent'anni di lavoro alle spalle, mi ha fatto rivivere quell'emozione.

Brave!

Il libro va portato in giro  e pubblicizzato perché non fornisce ricette, ma spunti significativi utilissimi a chi dentro la scuola inizia, ma anche a chi ha bisogno di un po' di energia per continuare.»