L'analisi del testo teatrale

Jean-Pierre Ryngaert

L'analisi del testo teatrale

Un'introduzione alla comprensione della drammaturgia


Ricerche 12
Uscito il 05/2006
144 pagine
Isbn: 9788875273217
Aree: Scrittura, Teatro
Keyword: Drammaturgie

 


 


 


 


 


Come si sa le avanguardie teatrali del ’900 espulsero il testo drammaturgico dal teatro, considerandolo un pre-testo e ritenendo che l’attore e la sua performance contenessero l’essenza della teatralità, il vero e unico “testo” degno di essere analizzato. Un fenomeno che per certi versi si è ripetuto nel cinema, dopo la Nouvelle Vague, con la teorizzazione della sceneggiatura come pre-testo e con l’enfatizzazione del regista come autore unico. Sono state esperienze salutarie caratteristiche di una certa fase storica anche se hanno contribuito a minare il rapporto tra queste forme espressive e il pubblico.
Ora, nel nuovo millennio, sta tornando l’esigenza di ripartire dal testo e dunque di trovare il modo di analizzarlo per individuarne i punti di forza e di debolezza, sfuggendo sia dalle secche dell’impressionismo che da certe rigidità normative o peggio prescrittive.
Partendo da alcune affermazioni di Umberto Eco sull’analisi testuale, l’autore tenta di rintracciare i confini della scrittura teatrale prescindendo dalla rappresentazione.
Ryngaert presenta numerosi esempi di analisi così come esercizi per addestrarci alla tecnica analitica. Il commento a due testi, una scena del Don Giovanni di Molière e Finale di partita di Samuel Beckett, illustra concretamente l’impostazione dell’autore.
Quest’opera è destinata agli studenti di lettere (moderne e classiche), agli studenti di teatro e a tutti coloro per i quali la lettura dei testi teatrali è oggetto di interesse professionale e di piacere.


Jean-Pierre Ryngaert, professore di studi teatrali all’università Pris III-Sorbonne Nouvelle, è inoltre regista e autore di saggi che vertono, in particolare, sulla recitazione a teatro, sulla drammaturgia barocca e su quella contemporanea. Autore di Lire le théâtre contemporain (Nathan Université, 2000) e di Lire “En attendant Godot” de Beckett (Dunod, 1994), ha partecipato anche all’Encyclopédie du théâtre (Bordas, 1991).


Altri libri dell'area Scrittura:


Altri libri dell'area Teatro:


Avvisi ai naviganti
Scrivere e produrre la nuova serialità televisiva
01/12/2017 -

 

Giovedì 14 dicembre alle ore 18.30 alla Casa del Cinema di Roma, si svolgerà l'incontro Scrivere e produrre la nuova serialità televisiva, a cui prenderà parte Neil Landau, sceneggiatore, produttore, professore alla UCLA, autore di Showrunner e di Netflix e le altre.

 

Lo sviluppo tecnologico ha determinato una rivoluzione nell’offerta e nella fruizione di contenuti televisivi: è il pubblico ad avere sempre più potere e a decidere autonomamente cosa guardare, quando e attraverso quali mezzi. In uno scenario che richiede alta competitività, sono i contenuti a tenere gli spettatori incollati agli schermi. 

Servono sceneggiatori preparati, ma anche produttori e direttori di rete che con capacità visionaria ribaltino i modelli televisivi tradizionali e diano spazio alle “storie”, riconoscendone il valore.

L'incontro alla sala Deluxe della Casa del Cinema approfondirà dunque il dibattito su differenze di produzione tra serialità americana e serialità italiana, sulle competenze e il ruolo dello sceneggiatore in Italia e sugli elementi che determinano il successo di una serie televisiva, avviato a marzo 2016.

Insieme a Landau, interverranno Barbara Petronio (coautrice di Romanzo Criminale – la serie e di Suburra: la serie, primo prodotto italiano Netflix) e Stefano Sardo (coautore di 1992 e di 1993), moderati da Guido Fiandra.

Vi aspettiamo!