Vie di fuga

Eugenia Romanelli

Vie di fuga

romanzo


Scriptori 7
Uscito il 07/2011
128 pagine
Isbn: 978-88-7527-199-2
Aree: Narrativa, Varia

 


 


 


 


 


 


 


Karin vive sola. Ha perso il lavoro, ha chiuso una relazione, vorrebbe un figlio. Trascorre le giornate facendo i conti con il tempo che passa. Nell’appartamento accanto, dove fino a qualche giorno prima viveva Eva, si trasferisce Tom: i due prendono a frequentarsi, qualcosa nasce tra loro. Ma Tom ha un segreto: di notte Karin sente strani rumori provenire dal suo appartamento, a volte ode delle voci. Eva intanto se ne va in giro per il mondo, in fuga da qualcosa. Ha una storia con una donna, Riccarda, che è sposata con Ted: quando scopre di essere incinta vuole condividere la sua maternità con la donna che ama e anche con il marito di lei. C’è un problema però: Jacques, il padre belga del bambino. Si è trattato dell’errore di una notte, ma lui, tossicodipendente, trafficante, violento, non si arrende. Vuole a tutti i costi entrare nella vita di Eva, essere padre di quel figlio che, così crede, lo trasformerà in un uomo migliore. E lo fa nell’unico modo che conosce: con la forza, con il ricatto. Eva con uno stratagemma si libera di lui, aiutata anche da Karin, che nel frattempo è riuscita a contattarla, e dagli amici di Karin (Mattia, medico, Giuseppe, avvocato, Carolina, giornalista, Emma, pranoterapeuta). Anche Bianchino, il gatto bianco e sordo di Karin, fa la sua parte in questa storia intricata che si concluderà, come in un feuilleton ottocentesco, con l’incontro di tutti in una stanza. Solo a quel punto i tasselli troveranno ognuno il suo giusto posto.


Eugenia Romanelli, giornalista di “il Fatto Quotidiano”, collabora con l’Ansa e insegna tecniche di scrittura e new media all’Università LUISS. Ha diretto la rivista internazionale “Time Out” per l’Italia, ha fondato e dirige l’e-zine “Bazarweb” e ha pubblicato, tra gli altri: Vladimir Luxuria (Castelvecchi), Sfide (Giunti), Con te accanto (Rizzoli), Bazar Cultural Brand: comunicare sempre (Rai Eri), Tre Punto Zero (Dino Audino).


 


Dicono del libro


La recensione di "Il Fatto Quotidiano" (di Eleonora Bianchini)


La recensione di "Parrotized" (di Chiara Pasqualini)


 La recensione di "Le Novae"


La recensione di Marco Lodoli su Repubblica


Altri libri dell'area Narrativa:


Altri libri dell'area Varia:


Prossime uscite
next
Fare scuola con l’arte - Regole/Trasgressioni
Il racconto di 4 percorsi didattici realizzati con l'uso di linguaggi artistici
10.00 €
Ordinabile
via email
disponibile dal 21/9/2017
Il racconto di 4 percorsi didattici realizzati con l'uso di linguaggi artistici
Raccontare a fumetti
Di Stefano Santarelli
Il linguaggio dei comics dall’idea al disegno
15.00 €
Ordinabile
via email
disponibile dal 5/10/2017
Il linguaggio dei comics dall’idea al disegno
prev
Avvisi ai naviganti
Chi era Stella Adler?
20/09/2017 -

 

Donna eccezionale, dal talento innato e dalla personalità magnetica, Stella Adler è stata la più grande insegnante di recitazione del XX secolo. Ha formato generazioni di attori, tra cui Marlon Brando, Robert de Niro, Elizabeth Taylor e Judy Garland; nel 2000 Howard Kissel ha raccolto gli appunti e le registrazioni delle lezioni di Adler e li ha riuniti, creando l’Arte della recitazione.