Guida al cinema per ragazzi

Francesco Rufo

Guida al cinema per ragazzi

Manuali di script  94
Uscito il 07/2007
224 pagine
Isbn: 978-88-7527-030-8
Aree: Cinema
Keyword: Storia, teorie e monografie

 


 


 


 


Questo intende essere uno strumento per orientarsi nell’ambito delle opere cinematografiche realizzate sui ragazzi, con i ragazzi, per i ragazzi dai 6 ai 18 anni. Il volume è formato dalle analisi di film che sono parsi tra i più interessanti in senso culturale, artistico, storico, sociale, e in senso educativo-formativo. Si propone a genitori, insegnanti, educatori e operatori culturali, come mezzo per guidare figli e discenti a vedere i film in modo consapevole e maturo, a esplorare e sviscerare emozioni e riflessioni che dai film possono scaturire. Nell’ottica dell’educazione al cinema, all’immagine in movimento, genitori e educatori potranno porsi come intermediari tra il libro e i ragazzi, trarre dal libro percorsi e tracce per compiere con i ragazzi una riflessione che porti a pensare in modo attivo e creativo ai film, al loro contenuto e alla loro forma, ai temi che i film affrontano, al modo e al linguaggio con cui li affrontano. Ci sono i film che i ragazzi dovrebbero vedere (e si cerca allora di spiegare perché dovrebbero), e ci sono i film che i ragazzi vedono (e si cerca allora di spiegare perché li vedono). Il volume si basa sull’esperienza del Giffoni Film Festival, la storica manifestazione cinematografica dedicata al cinema per ragazzi. È diviso in quattro parti, che corrispondono alle quattro sezioni del concorso del Festival, ossia a quattro fasce d’età: dai 6 anni (+ 6: Kidz), dai 9 anni (+ 9: Primi Schermi/First Screens), dai 12 anni (+ 12: Liberi di Volare/Free to Fly), dai 15 anni (+ 15: Y Generation). In appendice sono stati posti quattro indici che elencano i temi e i generi ricorrenti trattati nelle analisi.


Francesco Rufo è nato a Roma. Si è laureato in Lettere all’Università La Sapienza di Roma, con una tesi in Storia e critica del cinema. Collabora da cinque anni al Giffoni Film Festival. Ha pubblicato saggi su Gilles Deleuze, Gianni Amelio, Pier Paolo Pasolini.

Indice


Indice; Premessa; Presentazione; Capitolo Primo: Kidz (+6); Capitolo Secondo: Primi Schermi (+9); Capitolo Terzo: Liberi di Volare (+12); Capitolo Quarto: Y Generation (+15); Classici Disney; Indici tematici.


Altri libri dell'area Cinema:


Altri libri con la keyword Storia, teorie e monografie:


Prossime uscite
next
Fare un film
Di Roberto Farina
...ma anche tv, spot e video per il web. Il racconto del ciclo produttivo di un audiovisivo, dall'ideazione alla realizzazione alla distribuzione
15.00 €
12,75 €
Prodotto non
disponibile
disponibile dal 29/3/2018
...ma anche tv, spot e video per il web. Il racconto del ciclo produttivo di un audiovisivo, dall'ideazione alla realizzazione alla distribuzione
Il videogioco
Di Lorenzo Mosna. Prefazione di Gianni Canova
Storia, forme, linguaggi, generi. Per conoscere il nuovo medium che ha conquistato il mondo
15.00 €
Ordinabile
via email
disponibile dal 8/3/2018
Storia, forme, linguaggi, generi. Per conoscere il nuovo medium che ha conquistato il mondo
La danza e la sua storia
Di Valeria Morselli
Valenze culturali, sociali ed estetiche dell’arte della danza in Occidente Volume I Dalle civiltà greca e romana al XVII secolo
23.00 €
Ordinabile
via email
disponibile dal 22/2/2018
Valenze culturali, sociali ed estetiche dell’arte della danza in Occidente Volume I Dalle civiltà greca e romana al XVII secolo
prev
Avvisi ai naviganti
"Fare scuola con l'arte": la lettera di un'insegnante
19/02/2018 -

 

Riceviamo e volentieri pubblichiamo la lettera della docente Luisanna Ardu dell'Istituto Comprensivo "Randaccio-Tuveri-Don Milani" di Cagliari:

«Il libro mi è piaciuto moltissimo, mi fa pensare che la scuola che "ci piace" c'è ed è viva. Le quattro esperienze raccontate sono così coinvolgenti che dovrebbero essere lette soprattutto dalle giovani e future maestre affinché possano ispirarsi per attuare nelle loro classi didattiche coinvolgenti e significative. Infatti ne ho regalato una copia alla mia tirocinante.  

Quando ero giovane incappai nella lettura de Il paese sbagliato, di Mario Lodi... fu una lettura illuminante che mi aiutò a costruire situazioni simili nelle mie classi, insomma mi ispirai (con molta modestia, per carità!) agli insegnamenti del Maestro. Ecco, il racconto delle quattro esperienze didattiche, letto ora che ho più di trent'anni di lavoro alle spalle, mi ha fatto rivivere quell'emozione.

Brave!

Il libro va portato in giro  e pubblicizzato perché non fornisce ricette, ma spunti significativi utilissimi a chi dentro la scuola inizia, ma anche a chi ha bisogno di un po' di energia per continuare.»