Quizario del cinema italiano

Quizario del cinema italiano

Domande e risposte su retroscena, curiosità, primati e stranezze del nostro cinema


Manuali di script  87
Uscito il 10/2006
128 pagine
Isbn: 978-88-7527-015-5
Aree: Cinema
Keyword: Drammaturgie, Recitazione, Sceneggiatura

 


 


 


 


Il primo libro con domande e risposte multiple sul cinema italiano. Tentare di rispondere al quiz in realtà è solo un pretesto per leggere lunghe ed esaurienti risposte che ricostruiscono centinaia di retroscena, di curiosità, di record, di stranezze, di riscoperte del nostro vecchio cinema, quando era ancora un grande cinema. Qualche esempio: Quale film italiano ha preceduto di 50 anni La marcia dei pinguini? Quale spaghetti western anticipa la relazione omosessuale di Brokeback Mountain? Qual è stato il primo pornocartoon italiano? E che fine hanno fatto i più famosi bambini prodigio del nostro cinema? Perché Gian Maria Volonté e lo sceneggiatore Ugo Pirro vennero alle mani sul set di La classe operaia va in Paradiso? Questa e altre cento e più domande ricostruiscono la parte più oscura, ignorata o dimenticata dell’avventurosa storia del cinema italiano.


Sergio Sciarra è nato a Pescara nel 1975. Laureato in legge, giornalista, filmmaker. Dal ’99 collabora con il quotidiano Il Messaggero. Ha realizzato cortometraggi e documentari premiati in festival nazionali. È autore e conduttore di incontri su temi e personaggi del cinema italiano. Nel 2005 ha curato l’autobiografia di Tiberio Murgia Il solito ignoto.

Indice


Presentazione; Capitolo Primo: Primati; Capitolo Secondo: Record; Capitolo Terzo: L’Italia di don Bosco e dei ladri di biciclette; Capitolo Quarto: Italia ridens; Capitolo Quinto: Hollywood sul Tevere; Capitolo Sesto: Giù la maschera!; Capitolo Settimo: I Castigamatti; Capitolo Ottavo: C’eravamo tanto amati; Capitolo Nono: Gli Incredibili; Capitolo Decimo: Tutti i particolari in cronaca; Bibliografia essenziale.


Altri libri dell'area Cinema:


Altri libri con la keyword Drammaturgie:


Altri libri con la keyword Recitazione:


Altri libri con la keyword Sceneggiatura:


Prossime uscite
next
Fare un film
Di Roberto Farina
...ma anche tv, spot e video per il web. Il racconto del ciclo produttivo di un audiovisivo, dall'ideazione alla realizzazione alla distribuzione
15.00 €
12,75 €
Prodotto non
disponibile
disponibile dal 29/3/2018
...ma anche tv, spot e video per il web. Il racconto del ciclo produttivo di un audiovisivo, dall'ideazione alla realizzazione alla distribuzione
Il videogioco
Di Lorenzo Mosna. Prefazione di Gianni Canova
Storia, forme, linguaggi, generi. Per conoscere il nuovo medium che ha conquistato il mondo
15.00 €
Ordinabile
via email
disponibile dal 8/3/2018
Storia, forme, linguaggi, generi. Per conoscere il nuovo medium che ha conquistato il mondo
La danza e la sua storia
Di Valeria Morselli
Valenze culturali, sociali ed estetiche dell’arte della danza in Occidente Volume I Dalle civiltà greca e romana al XVII secolo
23.00 €
Ordinabile
via email
disponibile dal 22/2/2018
Valenze culturali, sociali ed estetiche dell’arte della danza in Occidente Volume I Dalle civiltà greca e romana al XVII secolo
prev
Avvisi ai naviganti
"Fare scuola con l'arte": la lettera di un'insegnante
19/02/2018 -

 

Riceviamo e volentieri pubblichiamo la lettera della docente Luisanna Ardu dell'Istituto Comprensivo "Randaccio-Tuveri-Don Milani" di Cagliari:

«Il libro mi è piaciuto moltissimo, mi fa pensare che la scuola che "ci piace" c'è ed è viva. Le quattro esperienze raccontate sono così coinvolgenti che dovrebbero essere lette soprattutto dalle giovani e future maestre affinché possano ispirarsi per attuare nelle loro classi didattiche coinvolgenti e significative. Infatti ne ho regalato una copia alla mia tirocinante.  

Quando ero giovane incappai nella lettura de Il paese sbagliato, di Mario Lodi... fu una lettura illuminante che mi aiutò a costruire situazioni simili nelle mie classi, insomma mi ispirai (con molta modestia, per carità!) agli insegnamenti del Maestro. Ecco, il racconto delle quattro esperienze didattiche, letto ora che ho più di trent'anni di lavoro alle spalle, mi ha fatto rivivere quell'emozione.

Brave!

Il libro va portato in giro  e pubblicizzato perché non fornisce ricette, ma spunti significativi utilissimi a chi dentro la scuola inizia, ma anche a chi ha bisogno di un po' di energia per continuare.»