Scrivere per il teatro

Jeffrey Hatcher
Traduzione di Roberto Cruciani

Scrivere per il teatro

Teoria, tecnica ed esercizi


Manuali di script  29
Uscito il 06/2004
152 pagine
Note:TERZA EDIZIONE
Isbn: 9788875271435
Aree: Scrittura, Teatro
Keyword: Drammaturgie

 


 


 


 


Credo nel pubblico.


Credo nell’ispirazione.


Credo nel mestiere.


Credo in Aristotele.


Credo che il primo dovere di qualsiasi opera teatrale sia quello di interessare, coinvolgere e soddisfare gli spettatori.


Credo che tutte le opere teatrali debbano contenere dei misteri. Credo nella struttura in tre parti.


Credo negli inizi, nelle parti centrali e nei finali.


Credo nelle trame forti con personaggi forti che vogliono qualcosa, hanno bisogno di qualcosa e agiscono.


Credo nei protagonisti, negli antagonisti, negli obiettivi e negli ostacoli. Credo che gli obiettivi concreti siano più forti di quelli astratti.


Credo nella tensione drammatica e nella suspense.


Credo che si impari dalle opere del passato.


Credo che ogni buona opera teatrale contenga segreti, sesso, amore, denaro, potere, idee, la potenzialità del delitto, la possibilità della morte e una certa qualità teatrale.


Credo che ogni buona opera teatrale tratti della natura umana e delle domande più profonde della nostra anima.


Credo che il drammaturgo sia un poeta travestito da architetto.


Credo che un’opera teatrale sia frutto di mestiere, di progettazione, di pianificazione.


(Jeffrey Hatcher)


Jeffrey Hatcher, drammaturgo e didatta statunitense. Ha insegnato al Playwrights’ Center di Minneapolis e ha tenuto corsi in molte università e centri teatrali americani. Ha scritto anche per la tv, firmando diversi episodi della fortunata serie Il tenente Colombo con Peter Falk.

Indice


Introduzione; Capitolo Primo: Dramma e teatro; Capitolo Secondo: I sei elementi di Aristotele; Capitolo Terzo: Spazio, tempo e causalità; Capitolo Quarto: Trovare l’idea e trasformarla in un testo teatrale; Capitolo Quinto: Struttura; Capitolo Sesto: Grandi inizi; Capitolo Settimo: Grandi parti centrali; Capitolo Ottavo: Grandi finali; Capitolo Nono: Dialogo; Conclusioni.


Altri libri dell'area Scrittura:


Altri libri dell'area Teatro:


Prossime uscite
next
Fare un film
Di Roberto Farina
...ma anche tv, spot e video per il web. Il racconto del ciclo produttivo di un audiovisivo, dall'ideazione alla realizzazione alla distribuzione
15.00 €
12,75 €
Prodotto non
disponibile
disponibile dal 29/3/2018
...ma anche tv, spot e video per il web. Il racconto del ciclo produttivo di un audiovisivo, dall'ideazione alla realizzazione alla distribuzione
Il videogioco
Di Lorenzo Mosna. Prefazione di Gianni Canova
Storia, forme, linguaggi, generi. Per conoscere il nuovo medium che ha conquistato il mondo
15.00 €
Ordinabile
via email
disponibile dal 8/3/2018
Storia, forme, linguaggi, generi. Per conoscere il nuovo medium che ha conquistato il mondo
La danza e la sua storia
Di Valeria Morselli
Valenze culturali, sociali ed estetiche dell’arte della danza in Occidente Volume I Dalle civiltà greca e romana al XVII secolo
23.00 €
Ordinabile
via email
disponibile dal 22/2/2018
Valenze culturali, sociali ed estetiche dell’arte della danza in Occidente Volume I Dalle civiltà greca e romana al XVII secolo
prev
Avvisi ai naviganti
"Fare scuola con l'arte": la lettera di un'insegnante
19/02/2018 -

 

Riceviamo e volentieri pubblichiamo la lettera della docente Luisanna Ardu dell'Istituto Comprensivo "Randaccio-Tuveri-Don Milani" di Cagliari:

«Il libro mi è piaciuto moltissimo, mi fa pensare che la scuola che "ci piace" c'è ed è viva. Le quattro esperienze raccontate sono così coinvolgenti che dovrebbero essere lette soprattutto dalle giovani e future maestre affinché possano ispirarsi per attuare nelle loro classi didattiche coinvolgenti e significative. Infatti ne ho regalato una copia alla mia tirocinante.  

Quando ero giovane incappai nella lettura de Il paese sbagliato, di Mario Lodi... fu una lettura illuminante che mi aiutò a costruire situazioni simili nelle mie classi, insomma mi ispirai (con molta modestia, per carità!) agli insegnamenti del Maestro. Ecco, il racconto delle quattro esperienze didattiche, letto ora che ho più di trent'anni di lavoro alle spalle, mi ha fatto rivivere quell'emozione.

Brave!

Il libro va portato in giro  e pubblicizzato perché non fornisce ricette, ma spunti significativi utilissimi a chi dentro la scuola inizia, ma anche a chi ha bisogno di un po' di energia per continuare.»