Espressionismo tedesco

Pier Giorgio Tone

Espressionismo tedesco

La breve grande stagione del cinema degli anni Venti analizzata nei suoi procedimenti tecnico-formali


Manuali di script  125
Uscito il 09/2009
144 pagine
Isbn: 978-88-7527-079-7
Aree: Cinema
Keyword: Storia, teorie e monografie

 


 


 


 


Il film espressionista tedesco, per la ricchezza del suo immaginario e l’ampio ventaglio delle sue soluzioni formali, rappresenta indubbiamente uno dei momenti più significativi nella storia del cinema. Inaugurata nel 1920 da Il gabinetto del dottor Caligari, quella del cinema espressionista è una “stagione” breve, ma eccezionalmente feconda, che produce film capaci di coniugare produttivamente spettacolo e ricerca, destinati ad affascinare parecchi registi successivi e a penetrare profondamente nell’immaginario collettivo. Ma come si presenta propriamente il cinema espressionista? Quali sono le sue figure tematiche? E, soprattutto, qual è la cifra stilistica di questo cinema? A tali domande intende rispondere questo libro, che servendosi di strumenti critici qualificati analizza immagini e sequenze esemplari tratte da film di culto come Il gabinetto del dottor Caligari, Il Golem, Nosferatu, Von Morgens bis Mitternachts, Genuine, Delitto e castigo, Schatten. Un’indagine a tutto campo, che fa emergere la nervatura problematica e la cifra stilistica di un cinema legato a un nuovo modo di concepire la regia e profondamente radicato nell’orizzonte della modernità, di cui rivela il lato oscuro e inquietante. Una riflessione originale e avvincente, che coglie appieno la rilevanza simbolica e la ricchezza significante dell’immagine filmica espressionista, la cui forte configurazione intensiva racchiude una nuova idea del visibile e, al tempo stesso, una Weltanschauung assolutamente originale.


Pier Giorgio Tone, studioso di estetica e storia del cinema, autore di saggi sul cinema tedesco degli anni Venti, di monografie su Murnau e Dreyer e curatore dell’edizione italiana di Expressionismus und Film di Rudolf Kurtz.

Indice


Introduzione; Capitolo Primo: Un cinema dell'irrealtà; Capitolo Secondo: Forma, linguaggio, stili; Appendice; Bibliografia essenziale.


Altri libri dell'area Cinema:


Altri libri con la keyword Storia, teorie e monografie:


Avvisi ai naviganti
Scrivere e produrre la nuova serialità televisiva
01/12/2017 -

 

Giovedì 14 dicembre alle ore 18.30 alla Casa del Cinema di Roma, si svolgerà l'incontro Scrivere e produrre la nuova serialità televisiva, a cui prenderà parte Neil Landau, sceneggiatore, produttore, professore alla UCLA, autore di Showrunner e di Netflix e le altre.

 

Lo sviluppo tecnologico ha determinato una rivoluzione nell’offerta e nella fruizione di contenuti televisivi: è il pubblico ad avere sempre più potere e a decidere autonomamente cosa guardare, quando e attraverso quali mezzi. In uno scenario che richiede alta competitività, sono i contenuti a tenere gli spettatori incollati agli schermi. 

Servono sceneggiatori preparati, ma anche produttori e direttori di rete che con capacità visionaria ribaltino i modelli televisivi tradizionali e diano spazio alle “storie”, riconoscendone il valore.

L'incontro alla sala Deluxe della Casa del Cinema approfondirà dunque il dibattito su differenze di produzione tra serialità americana e serialità italiana, sulle competenze e il ruolo dello sceneggiatore in Italia e sugli elementi che determinano il successo di una serie televisiva, avviato a marzo 2016.

Insieme a Landau, interverranno Barbara Petronio (coautrice di Romanzo Criminale – la serie e di Suburra: la serie, primo prodotto italiano Netflix) e Stefano Sardo (coautore di 1992 e di 1993), moderati da Guido Fiandra.

Vi aspettiamo!