Neorealismo

Antonio Medici

Neorealismo

Il movimento che ha cambiato la storia del cinema, analizzato fotogrammi alla mano, nei suoi procedimenti tecnico-formali


Manuali di script  111
Uscito il 10/2008
128 pagine
Isbn: 978-88-7527-059-9
Aree: Cinema
Keyword: Storia, teorie e monografie

 


 


 


 


Del Neorealismo italiano si è scritto molto e in tutto il mondo: si tratta infatti di un momento straordinario nella storia del cinema: i registi escono dai teatri di posa, rinunciano ai divi, cercano la fisicità dei volti e dei corpi veri, portano nelle loro storie l’Italia popolare e quotidiana, ma non rinunciano mai allo stile, al loro sguardo nuovo e acuto sul paesaggio reale, talché nei suoi esiti più alti il Neorealismo sa espandere le vicende particolari a storie e temi di valore universale. A un fenomeno così complesso e indagato, questo libro si accosta con un’angolazione originale. Al saggio tradizionale si sostituisce un metodo induttivo che parte dal commento di una scena o una sequenza riprodotta fotograficamente, per estrarre il senso di quegli elementi che hanno creato la specificità e la grandezza del Neorealismo. In pratica si tratta di un’analisi nel vivo dei testi filmici di quei procedimenti linguistici e formali che caratterizzano le opere del Neorealismo. La lettura critica di sequenze significative, tratte sia da capolavori come Paisà, Ladri di biciclette, La terra trema, sia da film che nascono dall’innesto della realtà su tradizioni di genere, come In nome della legge di Germi o Due soldi di speranza di Castellani, è l’occasione per verificare quanto sia ampio e molteplice il campo d’azione della proposta neorealista.


Antonio Medici è docente di Cinematografia Documentaria presso l’Università Roma Tre e di Archivi Audiovisivi presso l’Università della Tuscia. Critico e saggista, è autore (con Daniele Vicari) del libro L’alfabeto dello sguardo. Capire il linguaggio audiovisivo (2004, premio Filmcritica); tra gli altri ha curato i volumi Filmare il lavoro (Ediesse, 2000); L’immagine plurale (Ediesse, 2003); Schermi di guerra (Ediesse, 2004). Attualmente, fa parte del Consiglio nazionale del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani.

Indice


Capitolo Primo: Neorealismo, storia e critica; Capitolo Secondo: Neorealismo, autori e film; Capitolo Terzo: La forma e il contenuto; Appendice 1 – I protagonisti si pronunciano; 2 – Il Neorealismo fa il giro del mondo; Bibliografia essenziale.


Altri libri dell'area Cinema:


Altri libri con la keyword Storia, teorie e monografie:


Avvisi ai naviganti
Scrivere e produrre la nuova serialità televisiva
01/12/2017 -

 

Giovedì 14 dicembre alle ore 18.30 alla Casa del Cinema di Roma, si svolgerà l'incontro Scrivere e produrre la nuova serialità televisiva, a cui prenderà parte Neil Landau, sceneggiatore, produttore, professore alla UCLA, autore di Showrunner e di Netflix e le altre.

 

Lo sviluppo tecnologico ha determinato una rivoluzione nell’offerta e nella fruizione di contenuti televisivi: è il pubblico ad avere sempre più potere e a decidere autonomamente cosa guardare, quando e attraverso quali mezzi. In uno scenario che richiede alta competitività, sono i contenuti a tenere gli spettatori incollati agli schermi. 

Servono sceneggiatori preparati, ma anche produttori e direttori di rete che con capacità visionaria ribaltino i modelli televisivi tradizionali e diano spazio alle “storie”, riconoscendone il valore.

L'incontro alla sala Deluxe della Casa del Cinema approfondirà dunque il dibattito su differenze di produzione tra serialità americana e serialità italiana, sulle competenze e il ruolo dello sceneggiatore in Italia e sugli elementi che determinano il successo di una serie televisiva, avviato a marzo 2016.

Insieme a Landau, interverranno Barbara Petronio (coautrice di Romanzo Criminale – la serie e di Suburra: la serie, primo prodotto italiano Netflix) e Stefano Sardo (coautore di 1992 e di 1993), moderati da Guido Fiandra.

Vi aspettiamo!