Il DNA dei programmi Tv

Paolo Taggi

Il DNA dei programmi Tv

Come scrivere e leggere l’intrattenimento Tv


Manuali di script  101
Uscito il 02/2008
159 pagine
Isbn: 978-88-7527-044-5
Aree: Media, Televisione

 


 


 


«Una generazione nuova di lettori di televisione sta nascendo (nelle Università, nel mondo della Scuola, nelle comunità virtuali, tra gli spettatori più attenti). E chiede libri più agili, meno specialistici ma non meno scientifici. Ho scritto questo libro pensando a quello che avrei voluto leggere quando ho iniziato a fare tv, trent’anni fa. Per chi non pensa che spiegando una cosa svanisce l’effetto. Per chi guarda la televisione con il piacere di smascherarla, senza astio o pregiudizio, ma con una certa complicità. L’ho scritto per chi guarda i programmi sognando di scriverli, o è a un passo dal farli. Ma si trova da tanti anni in un vicolo cieco, in redazione o dietro le telecamere, e si chiede che cos’hanno gli autori affermati di meglio e di più e si immagina di essere al loro posto. Questo libro dice cose nuove, e le dice in un modo diverso, perché è convinto di quello che propone ma vuole arrivare a più persone, perché è giusto così». Paolo Taggi


Con saggi di Axel Fiacco (Come si valuta un format: forza e debolezze); Michele Afferrante e Filippo Mauceri (Il Senso della Vita: storia emo(ra)zionale di un format), Adriano Morosetti e Antonio Santangelo (Nascita di un format: The Black Box). In appendice la descrizione dettagliata delle principali Case di Produzione italiane e internazionali, con relativi indirizzi.


Paolo Taggi (Novara 1956) è arrivato all’età in cui si scrive già docente all’Università Cattolica di Milano e Brescia e all’Università dell’Aquila; direttore creativo Endemol; condirettore di Laboratorio di Antennacinema e Canale 5; direttore della Scuola Autori e assistente alla direzione Innovazione Prodotto Rai. Oggi dirige il Format Department di Triangle e Plastic Multimedia, insegna Teoria dei Format presso l’Asbu di Damasco e cura un suo progetto di remake sui programmi del passato per conto della Rai con le tv pubbliche europee. Tra i suoi saggi: Un programma di. Scrivere per la tv (Pratiche 1996, Il Saggiatore 2005); Il manuale della televisione (Editori Riuniti 2003, Terza ristampa); Morfologia dei format televisivi (Eri, 2007).

Indice


Questo libro non sarà un bestseller. Ma... (al posto dell’introduzione); Capitolo Primo: La nascita dell’idea; Capitolo Secondo: La declinazione dell’idea; Capitolo Terzo: Il DNA dei programmi; Capitolo Quarto: Programmi o format?; Capitolo Quinto: Il casting: da persone a persone; Capitolo Sesto: Esperienze; Capitolo Settimo: Verifiche; Capitolo Ottavo: Riferimenti: le società di produzione a cura di Sara Cacioppo e Silvia Fatighenti; Bibliografia essenziale.


Altri libri dell'area Media:


Altri libri dell'area Televisione:


Avvisi ai naviganti
Scrivere e produrre la nuova serialità televisiva
01/12/2017 -

 

Giovedì 14 dicembre alle ore 18.30 alla Casa del Cinema di Roma, si svolgerà l'incontro Scrivere e produrre la nuova serialità televisiva, a cui prenderà parte Neil Landau, sceneggiatore, produttore, professore alla UCLA, autore di Showrunner e di Netflix e le altre.

 

Lo sviluppo tecnologico ha determinato una rivoluzione nell’offerta e nella fruizione di contenuti televisivi: è il pubblico ad avere sempre più potere e a decidere autonomamente cosa guardare, quando e attraverso quali mezzi. In uno scenario che richiede alta competitività, sono i contenuti a tenere gli spettatori incollati agli schermi. 

Servono sceneggiatori preparati, ma anche produttori e direttori di rete che con capacità visionaria ribaltino i modelli televisivi tradizionali e diano spazio alle “storie”, riconoscendone il valore.

L'incontro alla sala Deluxe della Casa del Cinema approfondirà dunque il dibattito su differenze di produzione tra serialità americana e serialità italiana, sulle competenze e il ruolo dello sceneggiatore in Italia e sugli elementi che determinano il successo di una serie televisiva, avviato a marzo 2016.

Insieme a Landau, interverranno Barbara Petronio (coautrice di Romanzo Criminale – la serie e di Suburra: la serie, primo prodotto italiano Netflix) e Stefano Sardo (coautore di 1992 e di 1993), moderati da Guido Fiandra.

Vi aspettiamo!