Fare il rap

Taiyo Yamanouchi

Fare il rap

Manuale pratico per la scrittura rap


Taccuini 44
Uscito il 11/2015
111 pagine
Isbn: 9788875273026
Aree: Musica

 


 


 


 


 


 


 


Partendo dall’assunto che è inconcepibile e forse quasi blasfemo tentare di “manualizzare” una disciplina che nasce dalla strada e che si apprende solo sul campo, con il contatto diretto e il confronto con gli altri rapper, questo libro si propone di sintetizzare poche indiscutibili regole. La scansione del tempo, l’impostazione vocale, la grammatica e le dinamiche del racconto, cioè regole che sono trasversali al genere rap perché valide anche per le altre forme di scrittura musicale o di narrazione in assoluto. Il valore aggiunto è rappresentato dall’esperienza, maturata in anni di attività, che l’autore, esponente della scena italiana, mette a disposizione.
Cosa funziona veramente in un brano rap, cosa cattura l’attenzione dell’ascoltatore, quale tipologia di brano si adatta meglio alla propria personalità creativa? Il manuale non offre risposte esaustive e assolute certezze, ma umilmente propone un punto di vista concreto e fondato. E, per non cadere nella trappola dell’univocità, è colorato dagli interventi di vari rapper – Bassi Maestro, Gemitaiz, Ghemon, Jesto, Johnny Marsiglia, Kiave, Madbuddy, Mecna, Mistaman, Musteeno, Nitro, Shade, Stokka, Tormento, Turi e Willie Peyote –, che contribuiscono ad ampliare lo spettro dell’analisi suggerendo la vastità della materia e la varietà degli angoli da cui può essere affrontata.
Ulteriore punto di forza del libro è il rimando continuo ai brani rap (disponibili sul sito della casa editrice), utili a formare un “bagaglio” di ascolti formativi e ad associare la propria sensazione alla teoria esposta.



Taiyo HYST Yamanouchi, rapper con due album e diverse collaborazioni all’attivo, alterna l’attività di musicista a quella di attore televisivo e teatrale, intersecando tra loro i diversi ambiti. Ai concerti e agli spettacoli affianca laboratori musicali, considerando l’attività pedagogica un prolungamento naturale dello spirito di aggregazione proprio dell’hip hop.


 


Ascoltate qui la recensione di Radiolibri.


Guardate la video-intervista di Rapperitaliani.it a Tayio accedendo a questa pagina.


Prossime uscite
next
Fare un film
Di Roberto Farina
...ma anche tv, spot e video per il web. Il racconto del ciclo produttivo di un audiovisivo, dall'ideazione alla realizzazione alla distribuzione
15.00 €
12,75 €
Prodotto non
disponibile
disponibile dal 29/3/2018
...ma anche tv, spot e video per il web. Il racconto del ciclo produttivo di un audiovisivo, dall'ideazione alla realizzazione alla distribuzione
Il videogioco
Di Lorenzo Mosna. Prefazione di Gianni Canova
Storia, forme, linguaggi, generi. Per conoscere il nuovo medium che ha conquistato il mondo
15.00 €
Ordinabile
via email
disponibile dal 8/3/2018
Storia, forme, linguaggi, generi. Per conoscere il nuovo medium che ha conquistato il mondo
La danza e la sua storia
Di Valeria Morselli
Valenze culturali, sociali ed estetiche dell’arte della danza in Occidente Volume I Dalle civiltà greca e romana al XVII secolo
23.00 €
Ordinabile
via email
disponibile dal 22/2/2018
Valenze culturali, sociali ed estetiche dell’arte della danza in Occidente Volume I Dalle civiltà greca e romana al XVII secolo
prev
Avvisi ai naviganti
"Fare scuola con l'arte": la lettera di un'insegnante
19/02/2018 -

 

Riceviamo e volentieri pubblichiamo la lettera della docente Luisanna Ardu dell'Istituto Comprensivo "Randaccio-Tuveri-Don Milani" di Cagliari:

«Il libro mi è piaciuto moltissimo, mi fa pensare che la scuola che "ci piace" c'è ed è viva. Le quattro esperienze raccontate sono così coinvolgenti che dovrebbero essere lette soprattutto dalle giovani e future maestre affinché possano ispirarsi per attuare nelle loro classi didattiche coinvolgenti e significative. Infatti ne ho regalato una copia alla mia tirocinante.  

Quando ero giovane incappai nella lettura de Il paese sbagliato, di Mario Lodi... fu una lettura illuminante che mi aiutò a costruire situazioni simili nelle mie classi, insomma mi ispirai (con molta modestia, per carità!) agli insegnamenti del Maestro. Ecco, il racconto delle quattro esperienze didattiche, letto ora che ho più di trent'anni di lavoro alle spalle, mi ha fatto rivivere quell'emozione.

Brave!

Il libro va portato in giro  e pubblicizzato perché non fornisce ricette, ma spunti significativi utilissimi a chi dentro la scuola inizia, ma anche a chi ha bisogno di un po' di energia per continuare.»