Mettere in scena uno spettacolo

Claudio Pallottini, Marco Simeoli

Mettere in scena uno spettacolo

Come riuscire a debuttare senza abbandonare tutto il giorno prima della Prima


Taccuini 18
Uscito il 10/2006
141 pagine
Isbn: 9788875270087
Aree: Teatro

 


 


 


 


 


Per quelli che: “Come mi piacerebbe mettere su uno spettacolo!”. Per quelli che: “Ma come si fa?”. Per quelli che pensavano di saperlo, ma poi: “È capitato che…” e allora hanno abbandonato tutto. Per quelli che si domandano: “Ma dov’è che ho sbagliato?”. Per quelli che: “Se lo avessi saputo prima!”. Ma anche per quelli che: “Prima di fare teatro, bisogna conoscerlo bene”. Per tutti questi – attori, registi, autori, tecnici e semplici appassionati – il libro costituisce finalmente una guida completa per imparare tutto ciò che è necessario sapere per debuttare con un proprio spettacolo. Una guida che illustra in modo chiaro tutte le tappe della messa in scena: dal preventivo dei costi alla scelta del testo e degli attori, dalle prove a tavolino al “Chi è di scena!” finale. Un manuale pratico, corredato da un indirizzario ragionato di sartorie teatrali, laboratori di scenografia, scuole di teatro, sale prove e server di fonica, e da un prontuario sulle procedure burocratiche fondamentali (agibilità ENPALS, iscrizione al collocamento, compilazione del borderò SIAE, contratti con i teatri e gestione degli incassi dello spettacolo).


Claudio Pallottini, diplomato al Laboratorio di Esercitazioni Sceniche di Roma diretto da Gigi Proietti, è attore, autore di teatro e sceneggiatore.


Marco Simeoli, anche lui diplomato al Laboratorio diretto da Proietti, è autore, attore, regista e direttore artistico del gruppo “I Picari”.

Indice


Premessa; Prima di principiare di Mario Bussolino; Capitolo Primo: Scegliere il testo; Capitolo Secondo: Dal testo alle prove: chi fa che cosa; Capitolo Terzo: Fare le prove; Capitolo Quarto: Andare in scena; Appendice: Tutto quello che si deve sapere sulla burocrazia.


Altri libri dell'area Teatro:


Prossime uscite
next
Fare un film
Di Roberto Farina
...ma anche tv, spot e video per il web. Il racconto del ciclo produttivo di un audiovisivo, dall'ideazione alla realizzazione alla distribuzione
15.00 €
12,75 €
Prodotto non
disponibile
disponibile dal 29/3/2018
...ma anche tv, spot e video per il web. Il racconto del ciclo produttivo di un audiovisivo, dall'ideazione alla realizzazione alla distribuzione
Il videogioco
Di Lorenzo Mosna. Prefazione di Gianni Canova
Storia, forme, linguaggi, generi. Per conoscere il nuovo medium che ha conquistato il mondo
15.00 €
Ordinabile
via email
disponibile dal 8/3/2018
Storia, forme, linguaggi, generi. Per conoscere il nuovo medium che ha conquistato il mondo
La danza e la sua storia
Di Valeria Morselli
Valenze culturali, sociali ed estetiche dell’arte della danza in Occidente Volume I Dalle civiltà greca e romana al XVII secolo
23.00 €
Ordinabile
via email
disponibile dal 22/2/2018
Valenze culturali, sociali ed estetiche dell’arte della danza in Occidente Volume I Dalle civiltà greca e romana al XVII secolo
prev
Avvisi ai naviganti
"Fare scuola con l'arte": la lettera di un'insegnante
19/02/2018 -

 

Riceviamo e volentieri pubblichiamo la lettera della docente Luisanna Ardu dell'Istituto Comprensivo "Randaccio-Tuveri-Don Milani" di Cagliari:

«Il libro mi è piaciuto moltissimo, mi fa pensare che la scuola che "ci piace" c'è ed è viva. Le quattro esperienze raccontate sono così coinvolgenti che dovrebbero essere lette soprattutto dalle giovani e future maestre affinché possano ispirarsi per attuare nelle loro classi didattiche coinvolgenti e significative. Infatti ne ho regalato una copia alla mia tirocinante.  

Quando ero giovane incappai nella lettura de Il paese sbagliato, di Mario Lodi... fu una lettura illuminante che mi aiutò a costruire situazioni simili nelle mie classi, insomma mi ispirai (con molta modestia, per carità!) agli insegnamenti del Maestro. Ecco, il racconto delle quattro esperienze didattiche, letto ora che ho più di trent'anni di lavoro alle spalle, mi ha fatto rivivere quell'emozione.

Brave!

Il libro va portato in giro  e pubblicizzato perché non fornisce ricette, ma spunti significativi utilissimi a chi dentro la scuola inizia, ma anche a chi ha bisogno di un po' di energia per continuare.»