Né cicale né formiche

Né cicale né formiche

I meccanismi della crisi finanziaria spiegati a tutti


La buona politica 0
Uscito il 05/2012
96 pagine
Isbn: 978-88-7527-225-8

 


 


 


 


 


Come si è creato veramente il debito pubblico italiano? Quel che dicono le agenzie di rating alimenta la crisi? La globalizzazione è un fattore di sviluppo o no? E ancora: sapete che la compravendita del debito pubblico – la cosiddetta speculazione – è stata analizzata nel 1300 dal teologo francescano Francesco da Empoli?
In questo libro troverete risposte a queste domande e anche ad altro. Ad esempio, scoprirete perché la secessione agitata periodicamente dal cosiddetto popolo padano, conti alla mano, finirebbe per rovinare economicamente le regioni settentrionali d’Italia. Oppure come è nata e si è sviluppata l’idea (errata) che la Svizzera sia una cassaforte sicura per i capitali più o meno in fuga.
Inquadrandola nell’ambito della contingenza economico-finanziaria, l’autore spiega la questione dell’enorme debito pubblico italiano, che sembrava sotto controllo fino a quando non sono scattate le molle che lo hanno messo in seria difficoltà.
Nel libro vengono inoltre smontati i meccanismi che hanno reso possibile una situazione di tracollo finanziario per renderli comprensibili anche a chi non ha dimestichezza con l’alta finanza. Infine, l’autore espone sei tesi a confronto su come uscire dalla crisi attuale.


Giorgio Arfaras è attualmente presidente di SCM SIM SpA e direttore di "Lettera Economica". Ha lavorato all’Arthur Andersen, alla Pirelli, in Prime (una società di fondi comuni prima della Fiat e poi di Generali) e, infine, al Credit Suisse. Dal 1993 al 1995 ha collaborato al Rapporto Trimestrale di Prometeia. Collabora con "Linkiesta" e con "Limes", del cui Comitato Scientifico è membro. Dal 2009 scrive, insieme ad altri, il Rapporto sull’economia globale e l’Italia per il Centro Einaudi di Torino, del cui Comitato Direttivo è membro.

Indice


Introduzione: La finanza nella vita di tutti i giorni
Capitolo primo: Il debito pubblico
Capitolo secondo: Il Meridione
Capitolo terzo: La crescita che verrà
Capitolo quarto: L’industria finanziaria
Conclusioni: Sommario delle tesi
Appendice: Breve glossario dei termini finanziari


 


Dicono del libro


Intervista a Giorgio Arfaras su Radio IES durante la trassmissione Roma anch'io


Alessandro Litta Modignani, Né cicale né formiche. La crisi finanziaria spiegata a (quasi) tutti, «Notizie Radicali», 27 giugno 2012


Lucio Caracciolo, La crisi finanziaria spiegata a tutti, «la Repubblica», 8 luglio 2012


Intervista a Giorgio Arfaras su Radio 1 durante la trasmissione Zapping


Prossime uscite
next
Il mestiere della regia
Di Katie Mitchell. A cura di Federica Mazzocchi
La lezione di una grande artista del teatro contemporaneo
22.00 €
Ordinabile
via email
disponibile dal 9/11/2017
La lezione di una grande artista del teatro contemporaneo
Netflix e le altre. La rivoluzione delle tv digitali
Di Neil Landau
La nuova "età dell’oro" della televisione: parlano produttori e showrunner
15.00 €
Ordinabile
via email
disponibile dal 2/11/2017
La nuova "età dell’oro" della televisione: parlano produttori e showrunner
prev
Avvisi ai naviganti
Raccontare a fumetti - Introduzione
12/10/2017 -

 

Creare è senza dubbio una delle principali peculiarità umane. Un istinto primario, una necessità irrinunciabile, che nasce dal bisogno di immortalità. Dall’impossibilità di accettare la nostra finitezza, il nostro limite più profondo. Per questo facciamo figli, erigiamo cattedrali, costruiamo città, realizziamo opere d’arte. Per restare. Per esserci anche oltre di noi. Per superare i limiti che la natura ci impone. E creare è sempre un atto d’amore.