La regia teatrale

Harold Clurman
Traduzione di Cristian Caira

La regia teatrale

Il libro del fondatore del Group Theatre


Voci e volti dello spettacolo 16
Uscito il 10/2015
160 pagine
Isbn: 9788875273132
Aree: Teatro
Keyword: Regia, Storia, teorie e monografie

 


 


 


 


 


La regia teatrale, scritto da quella che è considerata una delle figure più influenti del teatro statunitense, è un classico nel campo della formazione.
Il libro costituisce una delle prime riflessioni organiche su quel “teatro di regia”, di stampo statunitense, che veniva contrapposto al “teatro d’attore” o al “teatro d’autore”, di taglio più europeo. Clurman, formatosi negli Usa ma sotto una forte influenza stanislavskijana, ci offre infatti un primo sguardo originale sul teatro: quello del regista. Cioè di chi decide di affrontare un copione e, attraverso il proprio punto di vista, lo trasforma in uno spettacolo guidando gli attori nella loro performance.
Di questo parla Clurman, seguendo passo passo il lavoro del regista: dalla scelta del testo al lavoro interpretativo – spesso a contatto con il commediografo –, dall’individuazione dello spazio scenico e del team di attori che ne saranno protagonisti alle prime letture del dramma e via via alle prove che si susseguono incessanti fino a quella generale che precede il debutto.
In tutto questo l’esperienza e la cultura di Clurman rendono La regia teatrale molto più di un semplice manuale, ovvero la ricostruzione di un mondo con le sue atmosfere, i suoi miti e i suoi riti, capace di coinvolgere non solo gli addetti ai lavori ma tutti gli spettatori e gli amanti del teatro.


 


Harold Clurman (1901-1980), allievo di Rikard Boleslavskij, è stato critico e regista teatrale e ha diretto oltre quaranta spettacoli, collaborando tra gli altri con Eugene O’Neill, Arthur Miller, Carson McCullers. Nel 1931, insieme a Lee Strasberg e Cheryl Crawford, fondò il Group Theatre, attorno a cui si raccolsero artisti del calibro di Stella Adler, Elia Kazan, Clifford Odets, Sanford Meisner. Dopo lo scioglimento del gruppo, lavorò intensamente a Broadway, dove fu determinante nella formazione di alcuni grandi attori come Marlon Brando e dove creò un teatro insieme impegnato e popolare.


Altri libri dell'area Teatro:


Altri libri con la keyword Regia:


Altri libri con la keyword Storia, teorie e monografie:


Prossime uscite
next
Fare un film
Di Roberto Farina
...ma anche tv, spot e video per il web. Il racconto del ciclo produttivo di un audiovisivo, dall'ideazione alla realizzazione alla distribuzione
15.00 €
12,75 €
Prodotto non
disponibile
disponibile dal 29/3/2018
...ma anche tv, spot e video per il web. Il racconto del ciclo produttivo di un audiovisivo, dall'ideazione alla realizzazione alla distribuzione
Il videogioco
Di Lorenzo Mosna. Prefazione di Gianni Canova
Storia, forme, linguaggi, generi. Per conoscere il nuovo medium che ha conquistato il mondo
15.00 €
Ordinabile
via email
disponibile dal 8/3/2018
Storia, forme, linguaggi, generi. Per conoscere il nuovo medium che ha conquistato il mondo
La danza e la sua storia
Di Valeria Morselli
Valenze culturali, sociali ed estetiche dell’arte della danza in Occidente Volume I Dalle civiltà greca e romana al XVII secolo
23.00 €
Ordinabile
via email
disponibile dal 22/2/2018
Valenze culturali, sociali ed estetiche dell’arte della danza in Occidente Volume I Dalle civiltà greca e romana al XVII secolo
prev
Avvisi ai naviganti
"Fare scuola con l'arte": la lettera di un'insegnante
19/02/2018 -

 

Riceviamo e volentieri pubblichiamo la lettera della docente Luisanna Ardu dell'Istituto Comprensivo "Randaccio-Tuveri-Don Milani" di Cagliari:

«Il libro mi è piaciuto moltissimo, mi fa pensare che la scuola che "ci piace" c'è ed è viva. Le quattro esperienze raccontate sono così coinvolgenti che dovrebbero essere lette soprattutto dalle giovani e future maestre affinché possano ispirarsi per attuare nelle loro classi didattiche coinvolgenti e significative. Infatti ne ho regalato una copia alla mia tirocinante.  

Quando ero giovane incappai nella lettura de Il paese sbagliato, di Mario Lodi... fu una lettura illuminante che mi aiutò a costruire situazioni simili nelle mie classi, insomma mi ispirai (con molta modestia, per carità!) agli insegnamenti del Maestro. Ecco, il racconto delle quattro esperienze didattiche, letto ora che ho più di trent'anni di lavoro alle spalle, mi ha fatto rivivere quell'emozione.

Brave!

Il libro va portato in giro  e pubblicizzato perché non fornisce ricette, ma spunti significativi utilissimi a chi dentro la scuola inizia, ma anche a chi ha bisogno di un po' di energia per continuare.»