Script 30/31 - Montalbano, Csi e altre cose

Script 30/31 - Montalbano, Csi e altre cose

Script 30
Uscito il 01/2003
128 pagine
Isbn: 88-86350-75-9
Aree: Televisione

Indice


To whom it may concern di Claudio Biondi Montalbano: come costruire un successo di qualità Intervista col produttore Carlo Degli Esposti a cura di Giambattista Avellino CSI – Crime Scene Investigation: come nasce una serie di Rich Whiteside Il pianista Intervista con lo sceneggiatore Ronald Harwood a cura di Synopsis Phone Booth: come scrivere un film impossibile Parla lo sceneggiatore Larry Cohen di Larry Cohen Casomai: come ho girato il film Intervista al regista Alessandro D'Alatri a cura di Matilde D'Errico Sulle drammaturgie non lineari di Gino Ventriglia Le strutture del male come fonte di racconto Seconda parte di Domenico Matteucci La struttura in nove atti di David Siegel Il "punto di vista" e l'identificazione tra pubblico e protagonista di Luigi Forlai e Augusto Bruni Scrivere il giallo in Italia Parlano due scrittori, Giancarlo De Cataldo e Massimo Carlotto a cura di Giambattista Avellino Lontano dal Paradiso di Tom Haynes Una lettura strutturale di Viviana Sicurella Hollywood comics: da X-Men a Spiderman di Francesco Balletta e Simona Lombardi Ennio Flaiano: il Melampus e il viaggio dell'eroe di Fabrizio Natalini Planet Hollywood di Franco Moretti La natura del training all'Actors Studio di Lee Strasberg Julian Moore ovvero cominciare a parlare della tecnica dell'attore di Paolo Asso


Altri libri dell'area Televisione:


Prossime uscite
next
Fare radio
Di Marta Perrotta
Formati, programmi e strategie per la radiofonia digitale
19.00 €
Ordinabile
via email
disponibile dal 19/10/2017
Formati, programmi e strategie per la radiofonia digitale
Il mestiere della regia
Di Katie Mitchell. A cura di Federica Mazzocchi
La lezione di una grande artista del teatro contemporaneo
22.00 €
Ordinabile
via email
disponibile dal 9/11/2017
La lezione di una grande artista del teatro contemporaneo
prev
Avvisi ai naviganti
Raccontare a fumetti - Introduzione
12/10/2017 -

 

Creare è senza dubbio una delle principali peculiarità umane. Un istinto primario, una necessità irrinunciabile, che nasce dal bisogno di immortalità. Dall’impossibilità di accettare la nostra finitezza, il nostro limite più profondo. Per questo facciamo figli, erigiamo cattedrali, costruiamo città, realizziamo opere d’arte. Per restare. Per esserci anche oltre di noi. Per superare i limiti che la natura ci impone. E creare è sempre un atto d’amore.