Ricordi e studi artistici

Adelaide Ristori

Ricordi e studi artistici

Manuali di script  70
Uscito il 11/2005
223 pagine
Isbn: 9788875271169
Aree: Teatro
Keyword: Storia, teorie e monografie

 


 


 


 


Ricordi e Studi artistici ripercorre, in forma autobiografica, lo straordinario itinerario umano e artistico della più famosa attrice italiana dell’Ottocento: Adelaide Ristori. Dai primi successi italiani al trionfo parigino, dall’affermazione sui palcoscenici di tutta Europa fino al “grande salto” oltreoceano, il libro è un diario artistico e un’eccezionale cronaca storica. Il testo proposto in questa edizione riproduce l’originale divisione tra i “Ricordi biografici” dell’attrice e gli “Studi artistici” in cui la Ristori analizza le interpretazioni più significative della propria carriera: Maria Stuarda, Elisabetta d’Inghilterra, Lady Macbeth, Medea, Mirra e Fedra. Il volume è inoltre arricchito dalla pubblicazione del carteggio inedito tra l’attrice/autrice e alcuni dei collaboratori che resero possibile la realizzazione di una singolare impresa editoriale: l’uscita (quasi) simultanea dei Ricordi e Studi artistici in italiano, francese e inglese. La decisione di aggiornare e ristampare quest’opera, edita per la prima volta più di cento anni fa e da allora mai ripubblicata, nasce dall’intento di proporre al pubblico degli appassionati di teatro un libro prezioso e al tempo stesso un esempio storico fondamentale per coloro che “avendo una seria vocazione, si decidessero ad affrontare le difficoltà della carriera teatrale”.


Adelaide Ristori (Cividale del Friuli 1822 – Roma 1906), attrice italiana. Figlia d’arte, cominciò a recitare ancora bambina e all’età di 14 anni interpretò la sua prima parte da protagonista nella tragedia Francesca da Rimini di Silvio Pellico. Sposò nel 1846 il marchese Giuliano Capranica del Grillo che giocò un ruolo di primo piano nella sua affermazione internazionale. Dopo aver trionfato a Parigi nel 1855 grazie a una straordinaria interpretazione della Mirra di Vittorio Alfieri, continuò a recitare per più di trent’anni nei teatri di tutto il mondo dimostrando ottime doti di capocomica e regisseuse. Dotata di un talento fuori dal comune per le lingue straniere, recitò con successo anche in inglese, francese e spagnolo. Nel suo ricco repertorio, accanto ai drammi francesi di Scribe e Legouvé, figuravano tragedie di Shakespeare, Schiller e Alfieri, commedie di Goldoni e drammi storici composti per lei da Paolo Giacometti, drammaturgo italiano tra i più celebri del secondo Ottocento.


Leggi la recensione su "ateatro.it": recensione

Indice


Prefazione di Antonella Valoroso;


Parte Prima: Ricordi biografici;


Parte Seconda: Studi artistici I – Maria Stuarda II – Elisabetta regina d’Inghilterra III – Lady Macbeth IV – Medea V – Mirra VI – Fedra;


Appendice: Lettere inedite dall’Epistolario di Adelaide Ristori (1885-1890) a cura di Antonella Valoroso.


Altri libri dell'area Teatro:


Altri libri con la keyword Storia, teorie e monografie:


Prossime uscite
next
Fare radio
Di Marta Perrotta
Formati, programmi e strategie per la radiofonia digitale
19.00 €
Ordinabile
via email
disponibile dal 19/10/2017
Formati, programmi e strategie per la radiofonia digitale
Il mestiere della regia
Di Katie Mitchell. A cura di Federica Mazzocchi
La lezione di una grande artista del teatro contemporaneo
22.00 €
Ordinabile
via email
disponibile dal 9/11/2017
La lezione di una grande artista del teatro contemporaneo
prev
Avvisi ai naviganti
Raccontare a fumetti - Introduzione
12/10/2017 -

 

Creare è senza dubbio una delle principali peculiarità umane. Un istinto primario, una necessità irrinunciabile, che nasce dal bisogno di immortalità. Dall’impossibilità di accettare la nostra finitezza, il nostro limite più profondo. Per questo facciamo figli, erigiamo cattedrali, costruiamo città, realizziamo opere d’arte. Per restare. Per esserci anche oltre di noi. Per superare i limiti che la natura ci impone. E creare è sempre un atto d’amore.