Biomeccanica Teatrale di Mejerchol'd

Claudio Massimo Paternò
Prefazione di Fausto Malcovati
Traduzione di Giovanni Gorla

Biomeccanica Teatrale di Mejerchol'd

Idee, principi, allenamento


Manuali di script  189
Uscito il 11/2017
144 pagine
Isbn: 9788875273590
Aree: Teatro
Keyword: Recitazione

 


 


 


 


 


La Biomeccanica Teatrale è un sistema d’educazione dell’attore messo a punto da Vsevolod E. Mejerchol′d dopo oltre trent’anni di ricerche nei primi decenni del Novecento in Unione Sovietica. Ancora oggi, erroneamente, è associata alla forma delle prime messinscene del proprio ideatore. La Biomeccanica Teatrale, tuttavia, non è uno stile: è un percorso educativo tecnico e rigoroso, che offre all’allievo-attore gli strumenti per creare un proprio metodo di approccio alle arti performative, dalle più classiche a quelle contemporanee; un corpus di idee che ha influenzato e influenza i più grandi artisti teatrali. Per la prima volta in un libro sono presentate tutte le idee e i principi base della Biomeccanica Teatrale e un programma organico di esercizi pratici, per introdurre il lettore alla complessità del sistema e stimolarlo all’approfondimento seguendo le lezioni di un maestro.


Ogni esercizio è affiancato da immagini illustrative, e sarà possibile visualizzarne l’esecuzione completa accedendo ai materiali on line disponibili sul sito della casa editrice. Completano il volume una presentazione del professor Fausto Malcovati e un’appendice storica, di Giovanni Gorla, che contiene testi per la prima volta pubblicati in lingua italiana dello stesso Mejerchol′d e di insegnanti, attori, registi e allievi che raccontano la propria esperienza. Tra le testimonianze raccolte figurano voci di grande spessore come quelle di Bogdanov ed Ėjzenštejn.


Claudio Massimo Paternò, attore, regista, pedagogo teatrale, è allievo dal 1998 del maestro Gennadi N. Bogdanov, di cui è collaboratore, e dal 2004 coordinatore artistico del Centro Internazionale Studi di Biomeccanica Teatrale di Perugia (CISBiT).


Altri libri dell'area Teatro:


Altri libri con la keyword Recitazione:


Prossime uscite
next
Fare un film
Di Roberto Farina
...ma anche tv, spot e video per il web. Il racconto del ciclo produttivo di un audiovisivo, dall'ideazione alla realizzazione alla distribuzione
15.00 €
12,75 €
Prodotto non
disponibile
disponibile dal 29/3/2018
...ma anche tv, spot e video per il web. Il racconto del ciclo produttivo di un audiovisivo, dall'ideazione alla realizzazione alla distribuzione
Il videogioco
Di Lorenzo Mosna. Prefazione di Gianni Canova
Storia, forme, linguaggi, generi. Per conoscere il nuovo medium che ha conquistato il mondo
15.00 €
Ordinabile
via email
disponibile dal 8/3/2018
Storia, forme, linguaggi, generi. Per conoscere il nuovo medium che ha conquistato il mondo
La danza e la sua storia
Di Valeria Morselli
Valenze culturali, sociali ed estetiche dell’arte della danza in Occidente Volume I Dalle civiltà greca e romana al XVII secolo
23.00 €
Ordinabile
via email
disponibile dal 22/2/2018
Valenze culturali, sociali ed estetiche dell’arte della danza in Occidente Volume I Dalle civiltà greca e romana al XVII secolo
prev
Avvisi ai naviganti
"Fare scuola con l'arte": la lettera di un'insegnante
19/02/2018 -

 

Riceviamo e volentieri pubblichiamo la lettera della docente Luisanna Ardu dell'Istituto Comprensivo "Randaccio-Tuveri-Don Milani" di Cagliari:

«Il libro mi è piaciuto moltissimo, mi fa pensare che la scuola che "ci piace" c'è ed è viva. Le quattro esperienze raccontate sono così coinvolgenti che dovrebbero essere lette soprattutto dalle giovani e future maestre affinché possano ispirarsi per attuare nelle loro classi didattiche coinvolgenti e significative. Infatti ne ho regalato una copia alla mia tirocinante.  

Quando ero giovane incappai nella lettura de Il paese sbagliato, di Mario Lodi... fu una lettura illuminante che mi aiutò a costruire situazioni simili nelle mie classi, insomma mi ispirai (con molta modestia, per carità!) agli insegnamenti del Maestro. Ecco, il racconto delle quattro esperienze didattiche, letto ora che ho più di trent'anni di lavoro alle spalle, mi ha fatto rivivere quell'emozione.

Brave!

Il libro va portato in giro  e pubblicizzato perché non fornisce ricette, ma spunti significativi utilissimi a chi dentro la scuola inizia, ma anche a chi ha bisogno di un po' di energia per continuare.»