Aristotele a Hollywood

Ari Hiltunen
Prefazione di Christopher Vogler

Aristotele a Hollywood

Ovvero come creare i meccanismi emotivi che coinvolgono il grande pubblico.


Manuali di script  139
Uscito il 04/2011
128 pagine
Isbn: 978-88-7527-182-4
Aree: Cinema, Scrittura
Keyword: Drammaturgie, Sceneggiatura

 


 


 


 


Partendo dai concetti chiave della Poetica di Aristotele, questo libro porta avanti un’originale intuizione sugli elementi e i meccanismi narrativi necessari a creare il coinvolgimento del pubblico. Un’intuizione riguardante la narrazione in quanto tale, indipendentemente dal medium linguistico attraverso cui si esprime, e per questo applicabile dal romanzo al film al videogioco. Hiltunen esamina in quest’ottica, tra gli altri, Edipo re, Amleto e Giulietta e Romeo, ma anche Cenerentola, il libro di Grisham Il socio o film come Il fuggitivo e Ghost o una puntata della serie tv ER. Arriva così a spiegare come si ottiene il “piacere che è proprio del testo”, che per Aristotele è il fine della tragedia e per noi lo scopo di ogni tipo di narrazione. In altri termini, Hiltunen, partendo da Aristotele, tenta una modernizzazione convincente di quella “formula del successo” che spesso blockbuster e best seller sembrano contenere ma alla cui ricerca finora pochi si sono accostati con sguardo analitico. Presenta il libro, raccontandone la nascita, Chris Vogler, l’autore di uno dei cult book sulla narrazione drammaturgica, Il viaggio dell’Eroe.


Ari Hiltunen, finlandese, è dirigente della Finnish Broadcasting Company.


 


> Leggi in anteprima la prefazione di Chris Vogler


Altri libri dell'area Cinema:


Altri libri dell'area Scrittura:


Altri libri con la keyword Drammaturgie:


Altri libri con la keyword Sceneggiatura:


Avvisi ai naviganti
Scrivere e produrre la nuova serialità televisiva
15/12/2017 -

 

Grazie a tutti quelli che hanno partecipato all'evento "Scrivere e produrre la nuova serialità televisiva".

Grazie al nostro ospite d'onore Neil Landau per aver condiviso con la sua esperienza da produttore e showrunner, a Barbara Petronio e Stefano Sardo per aver arricchito l'incontro con le loro riflessioni sullo stato dell'industria seriale italiana, a Guido Fiandra per aver moderato l'incontro e a Giuseppe Contarino per aver "prestato" la sua voce italiana a Landau.

Ci vediamo al prossimo incontro!