Musica e visual media

Marco Testoni

Musica e visual media

La colonna sonora e i suoi protagonisti: dal compositore al music supervisor, dal sound designer al consulente musicale


Taccuini 46
Uscito il 07/2016
104 pagine
Isbn: 9788875273224
Aree: Cinema, Media, Musica, Televisione
Keyword: Tv

 


 


 


 


 


Questo libro copre un vuoto nel panorama editoriale perché per la prima volta affronta in senso moderno il “sistema musica” visto nella globalità dei suoi diversi rapporti con il mondo dell’audiovisivo. È un testo che, studiando l’evoluzione storica della musica per immagini, offre gli strumenti per affrontare le diverse e specifiche fasi della produzione di una odierna colonna sonora nei suoi aspetti artistici, tecnici e gestionali: dalla composizione alla post-produzione, dallo screening musicale della sceneggiatura alla scelta dei brani di repertorio, dalle sessioni in studio di registrazione al music licensing. L’avvento del digitale e la sempre maggiore diffusione dei visual media hanno profondamente trasformato le tecniche e le attività professionali legate alla musica, che oggi, oltre alla figura del compositore, comprendono molti altri ruoli essenziali quali il music supervisor, il consulente musicale e il sound designer. Una categoria di professionisti sempre più indispensabili nel multiforme contesto delle produzioni cinematografiche e audiovisive, con un ruolo di riferimento e di raccordo nei vari momenti della realizzazione di una colonna sonora: dalla selezione musicale di un brano adatto al montaggio di una scena alla corretta interazione con le altre figure professionali (regista, produttore, montatore, fonico), dalla definizione del sound-design di un film o di uno spot pubblicitario alla richiesta di una licenza di sincronizzazione.



Marco Testoni, compositore, music supervisor, consulente musicale nel settore della musica per il cinema (Paolo Genovese, Marco Bellocchio, Luca Miniero, Silvio Muccino), la fiction e la pubblicità. Ha realizzato numerosi progetti musicali collaborando con artisti di diversi ambiti creativi (arti visuali, fotografia, video arte). Nel 2014 ha vinto il Premio Colonne Sonore con il brano Io credo io penso io spero, interpretato da Antonella Ruggiero nel film BlackOut. Nel 2015 è stato premiato come Compositore dell’anno al Premio Roma Videoclip. Come didatta ha diretto nel 2014 il primo corso in Italia di Music Supervisor patrocinato dalla Regione Lazio.


 


Leggi qui l'interivista di Roma in Jazz a Marco Testoni.


Leggi qui la recensione di Colonne Sonore.


Leggi qui la recensione di Federico Pontiggia per Rivista del Cinematografo.


Leggi qui la recensione di Edoardo Tomaselli per Amadeus.


Ascolta qui la recensione di Radiolibri.


Altri libri dell'area Cinema:


Altri libri dell'area Media:


Altri libri dell'area Musica:


Altri libri dell'area Televisione:


Prossime uscite
next
Il mestiere della regia
Di Katie Mitchell. A cura di Federica Mazzocchi
La lezione di una grande artista del teatro contemporaneo
22.00 €
Ordinabile
via email
disponibile dal 9/11/2017
La lezione di una grande artista del teatro contemporaneo
Netflix e le altre. La rivoluzione delle tv digitali
Di Neil Landau
La nuova "età dell’oro" della televisione: parlano produttori e showrunner
15.00 €
Ordinabile
via email
disponibile dal 2/11/2017
La nuova "età dell’oro" della televisione: parlano produttori e showrunner
prev
Avvisi ai naviganti
Raccontare a fumetti - Introduzione
12/10/2017 -

 

Creare è senza dubbio una delle principali peculiarità umane. Un istinto primario, una necessità irrinunciabile, che nasce dal bisogno di immortalità. Dall’impossibilità di accettare la nostra finitezza, il nostro limite più profondo. Per questo facciamo figli, erigiamo cattedrali, costruiamo città, realizziamo opere d’arte. Per restare. Per esserci anche oltre di noi. Per superare i limiti che la natura ci impone. E creare è sempre un atto d’amore.