Fare un’intervista

Valentina Tocchi

Fare un’intervista

Piccolo manuale giornalistico ad uso di chi fa domande e di chi dà  risposte


Taccuini 33
Uscito il 07/2013
136 pagine
Isbn: 9788875272432
Aree: Media, Televisione
Keyword: Tv

 


 


 


 


 


Seppure possa sembrare incredibile in un mondo in cui buona parte dei quotidiani d’informazione a stampa, radiofonici o televisivi è basata su interviste, non esisteva finora un libro dedicato a quella che Longanesi definiva “un articolo rubato”. Ma l’intervista è tutt’altro che un modo per evitare la fatica dello scrivere perché, contrariamente alle apparenze, se ben fatta, richiede un lavoro di preparazione, di editing, di riscrittura molto impegnativo. E soprattutto richiede una capacità da parte dell’intervistatore di far venire fuori “la verità” dell’intervistato e specularmente, per chi concede l’intervista, l’abilità di dire solo ciò che si vuol comunicare evitando di farsi manipolare. Basata su questo presupposto, Fare un’intervista è la prima guida per tutti coloro che, sia nel ruolo attivo di intervistatori sia in quello passivo di intervistati, si trovino alle prese con questo basilare e diffusissimo genere giornalistico. Analizzando le interviste realizzate dai più noti giornalisti – televisivi, radiofonici e della carta stampata – e le risposte fornite dai personaggi più smaliziati, l’autrice evidenzia e approfondisce le tecniche più efficaci, sia per far parlare sia per eludere domande scomode o manipolatorie, e fornisce al lettore un piccolo arsenale di trucchi e consigli per schivare i trabocchetti dell’intervistare e dell’essere intervistati.

Tra gli interventi che arricchiscono il libro, testi di Paolo Graldi, Lilli Gruber, Augusto Minzolini, Claudio Sabelli Fioretti e Bruno Vespa.

Valentina Tocchi, avvocato civilista, giornalista professionista, vive e lavora a Roma dove collabora con il quotidiano Il Messaggero e con la Rivista del diritto d’autore. Dopo aver frequentato, presso Mediaset, la Scuola di Televisione RTI, ha iniziato a lavorare per Raiuno in qualità di inviata.


 


 


Dicono del libro


Risposte ad alto rischio, recensione di Patrizia Bellucci e Alessandra Marilli in Questione giustizia del 29 luglio 2014, per leggerla cliccare qui

Indice


 



Altri libri dell'area Media:


Altri libri dell'area Televisione:


Avvisi ai naviganti
Scrivere e produrre la nuova serialità televisiva
01/12/2017 -

 

Giovedì 14 dicembre alle ore 18.30 alla Casa del Cinema di Roma, si svolgerà l'incontro Scrivere e produrre la nuova serialità televisiva, a cui prenderà parte Neil Landau, sceneggiatore, produttore, professore alla UCLA, autore di Showrunner e di Netflix e le altre.

 

Lo sviluppo tecnologico ha determinato una rivoluzione nell’offerta e nella fruizione di contenuti televisivi: è il pubblico ad avere sempre più potere e a decidere autonomamente cosa guardare, quando e attraverso quali mezzi. In uno scenario che richiede alta competitività, sono i contenuti a tenere gli spettatori incollati agli schermi. 

Servono sceneggiatori preparati, ma anche produttori e direttori di rete che con capacità visionaria ribaltino i modelli televisivi tradizionali e diano spazio alle “storie”, riconoscendone il valore.

L'incontro alla sala Deluxe della Casa del Cinema approfondirà dunque il dibattito su differenze di produzione tra serialità americana e serialità italiana, sulle competenze e il ruolo dello sceneggiatore in Italia e sugli elementi che determinano il successo di una serie televisiva, avviato a marzo 2016.

Insieme a Landau, interverranno Barbara Petronio (coautrice di Romanzo Criminale – la serie e di Suburra: la serie, primo prodotto italiano Netflix) e Stefano Sardo (coautore di 1992 e di 1993), moderati da Guido Fiandra.

Vi aspettiamo!