Manualetto di chitarra ritmica

Max Greco, Franco Pietropaoli

Manualetto di chitarra ritmica

Piccola guida per suonare e capire la musica con esempi audio e video resi disponibili sul web


Taccuini 31
Uscito il 12/2012
127 pagine
Isbn: 9788875272401
Aree: Musica

 


 


 


 


 


Questo manualetto insegna a suonare la chitarra di accompagnamento o ritmica. è diviso in due parti. Nella prima si trattano le nozioni di base, ovvero: come tenere la chitarra, la tecnica della mano destra e sinistra e, tramite una serie di esercizi graduali, gli stili di accompagnamento tipici dei vari generi musicali. Nella seconda parte si approfondisce ciascun genere musicale, fornendone una mappa geografico-cronologica degli autori e dei dischi più conosciuti. Per alcuni autori fondamentali, si entra nel dettaglio spiegando la peculiare tecnica di accompagnamento chitarristico (con esercizi specifici), le caratteristiche sonore e le relazioni tra la tecnica utilizzata e lo stile di songwriting.
L’approccio all’apprendimento della chitarra ritmica è nuovo, perché affianca alla parte di tecnica strumentale una consistente parte di critica musicale, per sviluppare assieme manualità e consapevolezza. Il risultato è un testo che insegna a suonare la chitarra, ma si può “leggere” allo stesso tempo come una piccola storia musicale.
Al termine della lettura e degli esercizi, le competenze acquisite saranno:
- Suonare la chitarra di accompagnamento negli stili folk, blues, rock e country.
- Suonare nello stile specifico di: Bob Dylan e Fabrizio De André (folk), Robert Johnson e Chuck Berry (blues), Jimi Hendrix e Keith Richards (rock), Merle Travis e James Taylor (country).
- Conoscere i generi musicali e i relativi autori e riconoscere elementi stilistici e tecnici.



Max Greco è un compositore/autore SIAE, polistrumentista, con venti anni di esperienza tra studi classici e approfondimenti sulla musica leggera. Insegna chitarra classica e moderna e teoria musicale. Ha scritto Manualetto di songwriting (Dino Audino editore, 2012).


Franco Pietropaoli è un polistrumentista, arrangiatore, autore e curatore di musiche per il teatro, insegnante di chitarra e fonico. Laureato in Scienze della Comunicazione con una tesi su Fabrizio De André, è studioso della canzone d’autore.


Prossime uscite
next
Fare un film
Di Roberto Farina
...ma anche tv, spot e video per il web. Il racconto del ciclo produttivo di un audiovisivo, dall'ideazione alla realizzazione alla distribuzione
15.00 €
12,75 €
Prodotto non
disponibile
disponibile dal 29/3/2018
...ma anche tv, spot e video per il web. Il racconto del ciclo produttivo di un audiovisivo, dall'ideazione alla realizzazione alla distribuzione
Il videogioco
Di Lorenzo Mosna. Prefazione di Gianni Canova
Storia, forme, linguaggi, generi. Per conoscere il nuovo medium che ha conquistato il mondo
15.00 €
Ordinabile
via email
disponibile dal 8/3/2018
Storia, forme, linguaggi, generi. Per conoscere il nuovo medium che ha conquistato il mondo
La danza e la sua storia
Di Valeria Morselli
Valenze culturali, sociali ed estetiche dell’arte della danza in Occidente Volume I Dalle civiltà greca e romana al XVII secolo
23.00 €
Ordinabile
via email
disponibile dal 22/2/2018
Valenze culturali, sociali ed estetiche dell’arte della danza in Occidente Volume I Dalle civiltà greca e romana al XVII secolo
prev
Avvisi ai naviganti
"Fare scuola con l'arte": la lettera di un'insegnante
19/02/2018 -

 

Riceviamo e volentieri pubblichiamo la lettera della docente Luisanna Ardu dell'Istituto Comprensivo "Randaccio-Tuveri-Don Milani" di Cagliari:

«Il libro mi è piaciuto moltissimo, mi fa pensare che la scuola che "ci piace" c'è ed è viva. Le quattro esperienze raccontate sono così coinvolgenti che dovrebbero essere lette soprattutto dalle giovani e future maestre affinché possano ispirarsi per attuare nelle loro classi didattiche coinvolgenti e significative. Infatti ne ho regalato una copia alla mia tirocinante.  

Quando ero giovane incappai nella lettura de Il paese sbagliato, di Mario Lodi... fu una lettura illuminante che mi aiutò a costruire situazioni simili nelle mie classi, insomma mi ispirai (con molta modestia, per carità!) agli insegnamenti del Maestro. Ecco, il racconto delle quattro esperienze didattiche, letto ora che ho più di trent'anni di lavoro alle spalle, mi ha fatto rivivere quell'emozione.

Brave!

Il libro va portato in giro  e pubblicizzato perché non fornisce ricette, ma spunti significativi utilissimi a chi dentro la scuola inizia, ma anche a chi ha bisogno di un po' di energia per continuare.»